menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I coniugi uccisi

I coniugi uccisi

Omicidio Frank: il Pm chiede quattro ergastoli

Le condanne all'ergastolo sono state chieste per i due esecutori materiali dell'omicidio e per i due criminali che avevano contribuito al piano

Quattro condanne all'ergastolo. È quanto ha chiesto il sostituto procuratore Valeria Bolici per l'omicidio di Francesco Serramondi e della moglie Giovanna Ferrari, uccisi l'11 agosto 2015 all'interno della loro pizzeria d'asporto a Brescia.

Le richieste di condanna all'ergastolo riguardano i due esecutori materiali del duplice omicidio: Mohammad Adnan e Sarbjit Singh. Chiesta la medesima condanna anche per Santokh Singh e Gurjet Singh; il primo aveva contribuito alla realizzazione del piano criminale, mentre il secondo aveva fornito le armi agli assassini. Per Jasfir Lal, invece, sono stati chiesti tre anni e sei mesi per ricettazione. La sentenza potrebbe arrivare il 20 giugno prossimo.

Il blitz mortale. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti Mohammad Adnan e Sarbjit Singh arrivarono a bordo di uno scooter davanti alla pizzeria gestita dai coniugi. Il primo scese con un fucile a canne mozze e freddò Giovanna con un colpo alla schiena, poi sparò all'uomo. Gli agenti della squadra mobile li individuarono dopo cinque giorni di indagini. Un omicidio commesso a causa dell'invidia che Adnan provava nei confronti del successo commerciale dei Serramondi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento