menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Oscar Lancini

Il sindaco Oscar Lancini

«No» al contributo affitti agli extra-comunitari: nuova condanna per Adro

Dopo la condanna a riaprire il bando che escludeva i cittadini extra-comunitari, il Comune si era rifiutato di pagare. Ora il tribunale di Brescia obbliga la giunta di Oscar Lancini a versare la somma dovuta

Il tribunale di Brescia (sezione Lavoro) ha condannato il Comune di Adro a pagare il contributo affitto chiesto da oltre 10 ricorrenti, sostenuti dalla Camera del lavoro di Brescia, dalla Fondazione Piccini e dall'Asgi, l'Associazione studi giuridici sull'immigrazione.

La vicenda risale al 2010, quando il Comune di Adro aprì un bando per il contributo affitti che escludeva i cittadini extra-comunitari.

Dopo un primo ricorso fatto dalle associazioni, il Comune fu obbligato a modificare il regolamento e a riaprire il bando, ma non ha poi mai pagato materialmente i contributi, appellandosi al fatto che la sentenza gli imponeva di riaprire il bando ma non di pagare i contributi.

Inevitabile una nuova serie di ricorsi, fino alla conclusione odierna. Il Comune di Adro è stato condannato a pagare i contributi affitto e le spese di lite (1.200 euro + Iva).

A riguardo è bene ricordare che le somme dovute ai ricorrenti ammontano complessivamente a poco meno di 6 mila euro mentre le spese che il Comune ha dovuto sostenere per i diversi ricorsi (relativi a questa vicenda, non quindi per mense o Soli delle Alpi) sono state di circa 10mila euro, esclusi gli oneri per pagare gli avvocati di parte e per la pubblicazione di alcuni brani di una sentenza su due quotidiani locali.

«Il sindaco ignaro della Costituzione e delle leggi porta avanti campagne ideologiche a spese della collettività - afferma Damiano Galletti, segretario della Camera del Lavoro -. E, nel caso specifico, lo fa addirittura spendendo somme maggiori di quanto avrebbe dovuto se solo avesse avuto l'accortezza di leggere qualche passaggio della Costituzione».
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Covid Bollettino Lombardia del 18 aprile 2021: tutti i dati

  • Cronaca

    Party a bordo vasca per 15 persone: tutti denunciati

  • Cronaca

    Auto in fiamme, coppia scende un attimo prima del disastro

  • Coronavirus

    Cosa riapre in Italia dal 26 aprile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento