Autosalone, ma tutte le macchine sono 'fantasma': sono più di 100 i truffati

Si sospetta una truffa da centinaia di migliaia di euro per l'affare Andromeda, l'autosalone fantasma di Castiglione delle Stiviere

Potrebbero essere più di un centinaio gli automobilisti truffati nell'ambito dell'affare Andromeda, la concessionaria di Castiglione delle Stiviere (ma con sede legale a Montichiari) che dopo aver venduto decine di auto fantasma, incassando sostanziose caparre, avrebbe improvvisamente chiuso i battenti senza lasciare traccia. Sull'accaduto la Procura ha già aperto un'inchiesta, e le indagini sono state affidate alla Polizia Stradale.

Bastano pochi clic sul web per avere riscontro della concessionaria: indirizzo, numero di telefono, ragione sociale. E c'è perfino ancora un annuncio, per una Bmw serie 4 in vendita a 18.500 euro. Si tratterebbe di un meccanismo purtroppo ben oliato, in provincia di Brescia e non solo: una vicenda simile era stata smascherata solo poche settimane fa, a Desenzano, dalla Polizia di Stato. I clienti vengono attratti dall'offerta imperdibile grazie a qualche annuncio mirato sul web.

Auto pagate e mai consegnate

Le auto in realtà ci sono davvero, sono esposte nell'autosalone: il cliente a quanto pare le avrebbe viste e provate, convinto così di versare una caparra. Una volta “bloccato” il veicolo con la caparra, il venditore avrebbe convinto l'acquirente al versamento di tutta la somma, rimandando di qualche giorno la consegna del mezzo per sbrigare le pratiche amministrative.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma una volta tornati in concessionaria, nessuna traccia: né delle automobili né dell'autosalone. Secondo i primi accertamenti, come detto, potrebbero essere più di un centinaio i clienti truffati: in tutto il Nord Italia, da Brescia, Mantova, Verona e Vicenza, e qualcuno perfino da Roma. Alcuni avrebbero versato anche più di 20mila euro. Una truffa che in tutto ne varrebbe centinaia di migliaia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primo bambino positivo in una scuola bresciana, classe in isolamento

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Precipita per oltre 8 metri: muore sotto gli occhi dei nipotini di 6 e 8 anni

  • Omicidio a Breno: 25enne strangola la madre di 53 anni

  • Colpo di pistola in Commissariato: agente muore dopo il trasporto in ospedale

  • Incidente in A4 tra Desenzano e Brescia: chilometri di code

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento