Ronde notturne: si parte davvero

I cittadini potranno collaborare con le forze dell’ordine segnalando movimenti sospetti, il tutto verrà organizzato per la prevenzione dei furti nelle abitazioni.

Dall’idea alla sua concreta realizzazione è passato un anno, ma ora è tutto pronto: a Concesio partiranno le “ronde notturne” per la prevenzione di furti e danneggiamenti. A darne notizia è lo stesso primo cittadino, Stefano Retali, sulla bacheca virtuale del gruppo Facebook “Concesio tutto notizie”, da dove è partita l’idea. 

Ufficialmente il sindaco parla di “forma associativa per i controlli di vicinato”, in concreto si tratterà di qualcosa di simile a delle vere e proprie ronde di perlustrazione. Nulla però viene lasciato al caso e all’iniziativa privata: il Comune ha organizzato due incontri pubblici di presentazione del progetto, ai quali prenderanno parte il capo di gabinetto della prefettura di Brescia e il comandante della polizia locale, nel primo, e alcuni rappresentanti dell’arma dei carabinieri, nel secondo. 

Oltre a ciò, il primo cittadino ha ufficializzato l’installazione alle porte del paese (cinque le direttrici) di un sistema di videosorveglianza che consentirà di conoscere i dati di tutte le auto che entreranno ed usciranno dal paese. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ecco, in integrale, il messaggio di Stefano Retali, nel gruppo “Concesio tutto notizie”: «In questi tempi si coglie facilmente un diffuso allarme sociale per i fatti di microcriminalità, segnatamente per i furti in appartamento. Le statistiche non segnalano punte rispetto allo storico, ma il problema rimane ed è sentito. Accadono in tutti i paesi, ci sono anche a Concesio e sono episodi che colpiscono nel profondo le persone e le famiglie. Non solo un furto e quindi una sottrazione di beni, ma anche una profanazione della casa. Difficile dare risposte, pur se le istituzioni si impegnano al massimo, in particolare le forze dell'ordine che controllano il territorio pur se con esiti non proporzionati alle risorse impiegate. A breve aiuteremo i Carabinieri a controllare meglio i flussi con videocamere su cinque direttrici di ingresso/uscita del paese. Sarà uno sforzo utile, ma si deve fare anche altro. 
L'Amministrazione comunale ha promosso incontri pubblici per formare ed indirizzare i cittadini in modo da prevenire i problemi, d'intesa con le istituzioni e le forze dell'ordine.
Il primo incontro si terrà mercoledì 28 dicembre alle 20,30 nell'auditorium di S.Andrea alla presenza del capo di gabinetto della prefettura di Brescia e del comandante della polizia locale di Concesio. Oltre a fare un quadro della situazione, si presenterà con la prefettura una ipotesi di forma associativa per i controlli di vicinato, già sperimentata con successo in altri paesi. Se nascerà, la prefettura è disponibile a collaborare con noi per implementazione e formazione.
Il secondo incontro si terrà intorno al 20 gennaio e vedrà la presenza dell'Arma dei Carabinieri, disponibile a parlare con i cittadini per sviluppare la collaborazione e fare prevenzione.
Si tratta di argomenti difficili e di alta emotività, ma vanno affrontati tutti insieme per migliorare la vita nel nostro paese. Ringrazio chi si è occupato del gruppo in WhatsApp, in particolare il sig. Pierluigi Duina.
»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

  • Bimba travolta e uccisa sulle strisce: l'automobilista si è costituito

  • Auto precipita per decine di metri, morto il medico Giorgio De Thierry

Torna su
BresciaToday è in caricamento