"Sono rimasto a piedi": cerca di rubare due auto, arrestato 44enne

In manette un 44enne di Concesio, beccato dai Carabinieri in flagranza di reato: stava forzando la portiera di una Panda. Pochi minuti prima aveva tentato di rubare una Golf, si è giustificato dicendo di essere rimasto a piedi

Ha cercato di rubare non una ma due auto in sosta, alla periferia di Concesio. Beccato dai Carabinieri ha provato a giustificarsi presentando ai militari una scusa a dir poco assurda: ha raccontato di essere rimasto a piedi, e di aver dunque tentato il doppio furto solo per tornare a casa.

In manette ci è finito un 44enne residente in paese, in azione nella notte di Pasqua nei pressi di Via Cà de Bosio. Due i tentativi di furto, ai danni di una Volkswagen Golf prima e di una Fiat Panda poi. Nel primo caso è stato colto sul fatto da un residente, ed è stato costretto a scappare.

Poche decine di metri più in là ci ha riprovato, ha cercato di forzare la portiera di una Panda. Ma i Carabinieri erano già stati allertati, e l’hanno beccato in flagranza di reato. E’ stato arrestato e accompagnato in carcere, in attesa del processo. E non è stata la prima volta: alle spalle diversi precedenti, sempre per furto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Coronavirus, contagiati altri due bresciani: primo caso sospetto in città

  • Incidente a Pozzolengo: neonato di Lonato muore in ospedale

  • "Non so come l'ho preso": parla la ginecologa positiva al coronavirus

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • Secondo caso bresciano di Coronavirus: è una ginecologa di 36 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento