rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Concesio

Danno fuoco ai cassonetti, danni per migliaia di euro: hanno solo 12 anni

Beccati dalle forze dell'ordine a meno di un'ora dall'ultimo raid

Un lunedì di follia tra le frazioni di Pieve e Sant'Andrea a Concesio: una coppia di giovanissimi vandali, entrambi appena 12enni, ha dato alla fiamme addirittura 6 cassonetti uno dopo l'altro, completamente distrutti e liquefatti (un danno da migliaia di euro). La pronta segnalazione arrivata in Comune ha fatto subito scattare le indagini: allertato il 112, sul posto si sono precipitati i Carabinieri con il supporto della Polizia Locale.

Subito intercettati dalle forze dell'ordine

In meno di un'ora gli autori del gesto erano già stati individuati. Non si erano allontanati di molto, nascosti al parco. Intercettati da militari e forze dell'ordine, non hanno potuto fare altro che ammettere le proprie responsabilità. Sono stati avvisati anche i loro genitori, che li hanno poi accompagnati in caserma. Qui, in lacrime, i giovanissimi hanno confessato tutto.

Rischio risarcimento a carico dei genitori

Sarebbero stati loro, o almeno uno di loro (avrebbe confessato anche questo), gli stessi a dare fuoco ad altri cinque cassonetti, sempre in località Sant'Andrea, alla fine di marzo. I due ragazzini sono nati e cresciuti a Concesio, frequentano le scuole del paese, fino ad oggi non avevano mai avuto (né dato) problemi. E invece tra loro si nascondeva l'animo del piromane. Non saranno perseguiti penalmente, vista la giovane età, ma ci saranno delle conseguenze: il Comune potrebbe chiedere un risarcimento ai genitori.

Nuovo rogo stamattina

Quando sembrava tutto finito, un nuovo rogo ha impegnato ancora i vigili del fuoco e i carabinieri della locale stazione. Martedì mattina, a poche ore dalla confessione dei due 12enni, un altro cassonetto è stato dato alle fiamme. È accaduto poco dopo le 9, in una traversa di via Galilei, nella frazione di San Vigilio. Indagini in corso per individuare i responsabili: al vaglio dei militari ci sono le immagini delle telecamere di sorveglianza e le testimonianza di chi abita nella zona. Non si esclude che ad appiccare il fuoco sia stato qualche ragazzino sfuggito, nel pomeriggio di lunedì, alle forze dell'ordine. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Danno fuoco ai cassonetti, danni per migliaia di euro: hanno solo 12 anni

BresciaToday è in caricamento