Cadavere nel fiume Mella: la vittima è un 49enne bresciano

È di un 49enne di Bovezzo il corpo senza vita trovato nel fiume Mella lunedì mattina: si è trattato di un gesto estremo

Carabinieri e Vigili del Fuoco sul luogo del ritrovamento

Non ci sarebbero più dubbi purtroppo sulla dinamica e sulla volontarietà del gesto. Sul corpo senza vita, trovato lunedì mattina nelle acque del fiume Mella, non ci sarebbero segni di violenza. Esclusa anche la pista della caduta accidentale: l'uomo, un 49enne bresciano di casa a Bovezzo, si sarebbe volontariamente buttato nel corso d'acqua.

A fare la drammatica scoperta, poco dopo le 7.30 di lunedì mattina, alcuni passanti che hanno avvistato il cadavere dal ponte. L'uomo, padre di famiglia, si era allontanato da casa poche ore prima e con sé non aveva alcun documento. Ancora da chiarire le cause all'origine del gesto estremo, ma pare si tratti di motivi personali.

Stando a quanto ricostruito dai carabinieri di Gardone Val Trompia, il 49enne si è lanciato nel vuoto dal ponte sul fiume Mella, precipitando per diversi metri, forse quasi una decina: sarebbe morto sul colpo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • In arrivo intensa ondata di maltempo, porterà pioggia e abbondanti nevicate

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

  • Terribile schianto all'incrocio: motociclista muore in ospedale

Torna su
BresciaToday è in caricamento