menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La giunta Paroli taglia 1.470.000 euro alla scuola pubblica

Secondi i dati resi noti dalla Cgil, tra i tagli ai fondi per il diritto allo studio, agli insegnanti per gli alunni disabili e al personale scolastico, il comune di Brescia ha ridotto i finanziamenti alle scuole pubbliche di circa 1 milione 470 mila euro

La scuola pubblica italiana è sotto attacco. I tagli a livello nazionale che si sono susseguiti negli ultimi anni si sommano ora – causa la “nuova austerity”  dovuta alla crisi – ai tagli decisi dagli enti locali che, coi bilanci in rosso, azzerano o quasi i fondi per il diritto allo studio alle scuole.

Secondo i dati della Cgil di Brescia, la giunta Paroli ha ridotto drasticamente i fondi per il diritto allo studio agli istituti comprensivi.

Fino allo scorso anno, complessivamente erano 980mila euro che servivano per il funzionamento delle scuole, all'alfabetizzazione per gli alunni stranieri e le loro famiglie (soldi, questi, che favoriscono l'apprendimento e l'integrazione in tempi più rapidi e aiutano la classe nel suo insieme).

Ora, dopo le proteste, ha promesso di reintegrare parte dei fondi (380mila euro), comunque 600mila in meno rispetto agli anni passati.

Oltre a questo il Comune ha ridotto anche di 600mila euro le previsioni di spesa sugli alunni disabili (da 2,8 milioni di euro a 2,2 milioni), di 190mila euro i fondi per il personale delle scuole materne, di 80mila euro i soldi per il trasporto degli alunni dei campi nomadi.

- Brescia, tagli al pulmino per i disabili: «Li faremo viaggiare sui taxi»

“C'è una disponibilità finanziaria minore, è indubbio – scrive la Cgil - ma è altrettanto vero che in tempi di crisi come questa le poche risorse che ci sono devono privilegiare il sistema di welfare locale piuttosto che promuovere opere (vedi il parcheggio sotto il castello) dalla dubbia utilità.”


(fonte: Cgil Brescia)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Provincia di Brescia: morti e contagi di sabato 16 gennaio 2021

Coronavirus

Barista decide di non chiudere più: già 20 multe per lui e i suoi clienti

Coronavirus

Festa abusiva tra le mura di casa: 4.400 euro di multa per 11 ragazzi

Coronavirus

Coronavirus: a Brescia 186 casi e 17 morti, i nuovi contagi Comune per Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento