menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Commissariamento ACI: volano parole pesanti tra Rolfi e l'IDV

Dopo la lettera al Ministro Gnudi degli On. IDV De Toni e Zipponi, che chiamavano in causa Rolfi sul caso del commissariamento ACI (di cui il vice sindaco ha chiesto la revoca), la replica del "lumbard" non si è fatta attendere

Non difendo interessi economici particolari, non siedo in consigli di amministrazione né difendo gli interessi di qualche imprenditore, queste cose le lascio fare a Zipponi. Così come non ho l’abitudine di cambiare casacca ad ogni stagione come l’allegra coppia dell’Idv.

Questo il commento del Vice sindaco di Brescia in risposta agli On. De Toni e Zipponi (Italia dei Valori) che, in una lettera rivolta al ministro del Turismo Piero Gnudi, avevano chiamato in causa l'esponente leghista sul caso del commissariamento dell'ACI: “Il marchio bresciano non può essere sporcato da litigi di bottega. Al contrario, deve essere valorizzato per portare nel mondo il saper fare di un’industria sana e produttiva legata all’auto. In questi giorni il leghista Fabio Rolfi le ha scritto chiedendole di revocare il commissariamento, pur dichiarando che sulla materia il Comune non ha alcuna competenza. Egli parla a nome della comunità bresciana, ma noi non sappiamo né chi rappresenta né a quali interessi economici faccia riferimento. Sappiamo bene, invece, che la comunità bresciana produttiva non può permettersi, dopo la vicenda Bipop-Carire e quella dei Furbetti del quartierino, di vedere di nuovo offuscata la propria immagine”.

Rolfi ha poi continuato la sua difesa, precisando di limitarsi semplicemente a evidenziare che non sussistono ragioni per proseguire il commissariamento.


"Brescia non è e non deve diventare la succursale dell’Aci Roma - conclude il vice-sindaco -, né tanto meno la nostra corsa, la Mille Miglia, tradizione e patrimonio della nostra comunità, deve diventare una questione romana, come invece taluni esponenti politici probabilmente vorrebbero".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, contagi da zona rossa: attesa decisione della Regione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento