Cronaca

Ci provano dal retro, poi sfondano la vetrina: colpo da 1.000 euro al Cafè Noir

Colpo da un migliaio di euro al Cafè Noir di Comezzano-Cizzago: coppia di malviventi in azione alle prime luci dell'alba di domenica. Riescono a fuggire con una gettoniera da 1000 euro

Foto d'archivio

Un primo tentativo, nel cuore della notte, andato a vuoto perché è suonato l'allarme. Un secondo tentativo, ormai quasi all'alba, questa volta andato a segno: furto con scasso al Cafè Noir di Comezzano Cizzago, in Via Rudiana, nelle prime ore del mattino di domenica. I ladri sono entrati poco prima delle 6, forzando la saracinesca e sfondando la vetrata d'ingresso.

Un colpo quasi da professionisti, probabilmente studiato da tempo: i rapinatori hanno colpito, hanno rubato e poi sono fuggiti in poco più di 5 minuti. Hanno rubato una macchinetta cambiasoldi, per poi abbandonarla nei campi: il bottino è stato quantificato in circa un migliaio di euro.

La dinamica: dopo aver tentato un ingresso dal retro ci hanno riprovato dalla porta principale. Hanno prima forzato la saracinesca, tagliandola letteralmente con una cesoia. La stessa cesoia che probabilmente è stata utilizzata per sfondare la vetrata all'ingresso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ci provano dal retro, poi sfondano la vetrina: colpo da 1.000 euro al Cafè Noir

BresciaToday è in caricamento