Notte di sangue fuori dalla disco: ragazzo accoltellato, nei guai 2 fratelli

Notte di sangue in Via Sorbanella: ragazzo bresciano accoltellato finisce in ospedale, nei guai due giovani fratelli albanesi

Sono stati entrambi denunciati per lesioni i due giovani fratelli di nazionalità albanese, di 22 e 23 anni, che sabato notte hanno aggredito un 30enne bresciano, poi finito in ospedale ma subito dimesso, all'uscita della discoteca Il Molo di Brescia, in Via Sorbanella. Le indagini sono affidate gli uomini della Questura, arrivati sul posto dopo essere stati avvisati direttamente dal locale.

Non è chiaro il motivo della zuffa, ma gli accertamenti sono in corso. Sta di fatto che il battibecco, poco prima delle 2, si è spostato dall'interno della discoteca alla strada, ed è qui che il più giovane dei due albanesi, il 22enne, ha estratto un coltello e ha colpito il suo “avversario”.

Identificati e denunciati

Il tempestivo intervento di poliziotti e soccorritori ha evitato il peggio: i due giovani sono stati bloccati dagli agenti della Squadra volante, trasferiti in Questura, identificati e denunciati. Oltre al reato di lesioni, dovranno rispondere di violazioni sulla legge sull'immigrazione.

Il ferito è stato invece ricoverato in Poliambulanza, in codice giallo: niente di grave, è stato subito dimesso, ma ne avrà comunque per una ventina di giorni. Questa è la prognosi confermata dall'ospedale. E' stato soccorso dall'automedica e da un'ambulanza dei volontari di Roncadelle.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento