Cronaca

Cologne: sì alla moschea tra le proteste, approvata la variante al Pgt

Tra le rumorose proteste dei mlitanti della Lega Nord presenti nella sala consiliare, è stata approvata la variante al Pgt di Cologne che prevede la costruzione di nuovo luogo di culto su un ex zona agricola

Ieri mattina, il Consiglio comunale di Cologne ha approvato la variante al pgt che prevede la trasformazione di un terreno agricolo, in zona destinata a ospitare un nuovo luogo di culto. Sono state così respinte le osservazioni avanzate dalla Lega Nord, che aveva chiesto di ritirare il provvedimento.



Il dibattito è stato caratterizzato da una forte tensione a causa di una sala consigliare gremita di militanti della Lega arrivati per far sentire le proprie proteste. I vigili urbani sono stati costretti ad allontanare il consigliere regionale del Carroccio Pierluigi Toscani e una cittadina a causa dei continui interventi e interruzioni.

Il sindaco Danilo Verzeletti accusa i lumbard di "demagogia", dato che la costruzione di una moschea era necessaria per poter chiudere quella abusiva dell'ex Eder, dove vengono ospitate ogni venerdì più di 600 persone negli scantinati, con tutti i pericoli che ne derivano per la sicurezza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cologne: sì alla moschea tra le proteste, approvata la variante al Pgt

BresciaToday è in caricamento