Due bambini trovano un petardo e lo fanno esplodere, uno perde la mano

Il terribile episodio mercoledì pomeriggio al Parco Verziere di Cologne: un bambino di 10 anni ha perso parte della mano a seguito dell'esplosione di un petardo

Il parco dov'è avvenuto l'incidente

Anche nel Bresciano l'effetto micidiale dei botti illegali: un bambino di soli 10 anni ha già perso parte della mano destra, a causa della deflagrazione imprevedibile di una cosiddetta “cipolla”, un petardo di grosse dimensioni abbandonato inesploso al Parco Verziere di Via Don Corioni a Cologne. Non è l'unico ferito: anche un ragazzino suo coetaneo è rimasto segnato dalla violenta esplosione. Solo qualche taglio al volto, per fortuna nessun danno permanente.

Su quanto accaduto stanno già indagando i carabinieri, sul posto mercoledì pomeriggio per i sopralluoghi e gli accertamenti di rito. Stando a una prima e attendibili ricostruzione, i due bambini feriti erano al parco in compagnia di altri amici. Un pomeriggio come tanti, negli ultimi giorni delle vacanze da scuola: stavano giocando a pallone quando si sarebbero accorti del petardo inesploso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non un petardo qualunque, ma una piccola bomba: in gergo una “cipolla”, un botto dalla miccia spessa e la base rotonda e carica di polvere da sparo. I due ragazzini avrebbero fatto scoppiare qualche petardo anche prima, per riscaldarsi, e poi dato fuoco all'ordigno recuperato al parco. Forse una miccia difettosa, o qualche perdita di polvere da sparo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Tetti distrutti, auto schiacciate dagli alberi: i 20 minuti d'inferno della tempesta

  • Lombardia, la nuova ordinanza: via la mascherina all'aperto

  • Cadavere in montagna: risolto il 'mistero' dell'escursionista trovato morto

  • Un bimbo si sente male, al grest di paese un sospetto caso di coronavirus

  • Ubriaco al volante dell'auto, scappa dalla polizia ma finisce la benzina

Torna su
BresciaToday è in caricamento