Alcol a minori, sporcizia ovunque e cibo scaduto: 12.000 euro di multa per un fast food

Il blitz della Locale nei giorni scorsi: numerose le violazioni contestate a un’attività commerciale di Cologne

Cibo mal conservato scovato nel locale © Bresciatoday.it

Il blitz è scattato in tarda serata, dopo che gli agenti della polizia locale del corpo intercomunale del Montorfano hanno notato alcuni ragazzini - tutti minorenni - consumare bottiglie di birra e di superalcolici per le vie di Cologne, nelle immediate vicinanze di un’attività commerciale del paese.

Una volta accertato che i 10 adolescenti avevano acquistato le bottiglie all’intero di un fast food, con annesso mini market, è scattato il controllo dell’attività. E di irregolarità, gli agenti coordinati dal Comandante Luca Leone ne hanno riscontrate parecchie e pure gravi. 

Locale sporco e cibo mal conservato

Le condizioni igieniche del locale erano davvero precarie: c’era infatti sporcizia ovunque. Dal pavimento al magazzino, alle attrezzature utilizzate per confezionare panini: nulla era stato pulito o igienizzato. Non solo: tutti gli alimenti erano a rischio contaminazione perché privi di pellicole protettive, o conservati in contenitori di tipo non alimentare. Ma c’è di più: i prodotti lavorati per la produzione di pane e pizze non presentavano le etichette relative alla data di scadenza e alla tipologia di ingredienti ed erano pure in cattivo stato di conservazione.

Altre irregolarità sono state riscontrate sui prodotti in scatola, che non riportavano le informazioni obbligatorie a norma di legge. Inoltre, è stato accertato il mancato rispetto delle prescrizioni del manuale sanitario di autocontrollo e la mancanza dei prezzi sulla merce in vendita nel supermercato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Maxi multa e segnalazione

Conclusione? Nei confronti del titolare, un artigiano di origine straniera, è scatta una maxi multa: dovrà sborsare oltre 12 mila euro (12.165 per la precisione). Gli agenti hanno provveduto a segnalare l’attività all’Ats, che potrebbe svolgere ulteriori controlli e prendere altri provvedimenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Il Dpcm Coronavirus è stato firmato: tutte le nuove regole valide fino al 13 novembre

  • Nel Bresciano 35 contagi in 24 ore: i nuovi casi Comune per Comune

  • Brescia: è morto il papà di Francesco Renga, aveva 91 anni

  • Covid, nuova ordinanza della Regione per locali, sport, Rsa e scuole: cosa cambia

  • Nuove restrizioni in Lombardia: stop allo sport amatoriale, lezioni a distanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento