Cronaca Cologne

Operaie in nero e carenze sulla sicurezza: nei guai azienda di Cologne

Una lavoratrice ha cercato di allontanarsi per fuggire ai controlli

Sotto il coordinamento del Comandante Luca Leone, la Polizia Locale del Montorfano ha effettuato un controllo presso una ditta di assemblaggi nella zona industriale a Cologne. 

Nell'azienda sono state identificate due operaie in nero, ovvero sprovviste di regolare contratto di lavoro. Una di loro ha tentato di sottrarsi ai controlli, allontanandosi, ma è stata immediatamente fermata ed identificata da una seconda pattuglia. 

La ditta, intestata ad una donna straniera residente in Franciacorta, violava inoltre le prescrizioni sulla sicurezza dei lavoratori. Nello specifico, infatti, non risultava redatto il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR), obbligatorio per l'avvio dell'attività a tutela degli operai. Come se non bastasse, i locali erano sprovvisti della segnaletica di sicurezza. 

Il datore è stato deferito all'Autorità Giudiziaria, anche se è ammessa l'oblazione con una sanzione di 3600 euro. Gli agenti hanno anche informato l'ispettorato del lavoro che, per competenza, potrà sospendere l'attività se la titolare non provvederà all'assunzione immediata delle lavoratrici per almeno 3 mesi consecutivi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operaie in nero e carenze sulla sicurezza: nei guai azienda di Cologne

BresciaToday è in caricamento