Perde al videopoker, poi la ferocia. Titolare pestato a sangue

E' successo domenica mattina alla birreria Bierbauch di Cologne. Un 37enne, dopo essere stato invitato a lasciare il locale per aver colpito con un pugno una "macchinetta", ha iniziato a pestare a sangue con due amici il titolare, demolendo il locale

Sono dovute intervenire cinque pattuglie dei carabinieri per placare la rabbia furiosa di un 37enne cittadino albanese che, dopo aver perso al videopoker e aver sferrato un pugno al monitor della "macchinetta", una volta invitato a lasciare il locale ha iniziato a "dare di matto", colpendo con un pugno il titolare del locale, che - una volta a terra - è stato assalito con calci e pugni da altri due connazionali dell’aggressore.

L’incredibile vicenda, dovuta all’abuso di alcol e a un’incredibile ferocia, è accaduta intorno all’1.30 di domenica alla birreria Bierbauch di Cologne.

Le persone arrestate sono tutte residenti a Palazzolo sull’Oglio. Il gestore, percosso quando era a terra anche con delle sedie, ne avrà per venti giorni. I tre malviventi, prima di allontanarsi dal locale, hanno sfondato le vetrine con delle mazze ferrate e i vetri di due auto in sosta, per poi allontanarsi a bordo di una Mercedes.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

  • Si sente male all'Università, poi la situazione precipita: ragazza muore di meningite

Torna su
BresciaToday è in caricamento