16 kg di hashish e 250 g di cocaina: dietro l'armadio una montagna di droga

Nell'abitazione presa in affitto dall'uomo, i carabinieri hanno trovato 16 kg di hashish e 250 grammi di cocaina

Foto d'archivio

Era finito nei guai nel 2014, quando era stato pizzicato con 3 chili di hashish. Scontata la condanna, era tornato alla sua vita di sempre, senza cambiare abitudini. Disoccupato, si guadagnava da vivere con la droga.

I carabinieri non gli hanno mai tolto gli occhi di dosso: quando lunedì è incappato in un banale controllo stradale, per lui sono sorti nuovi guai. I suoi precedenti, l'atteggiamento per nulla tranquillo e la risposte contraddittorie fornite, hanno spinto i militari ad approfondire i controlli.

A insospettire -e parecchio- i carabinieri, le indicazioni sul luogo di residenza fornite dall'uomo, un 42enne marocchino. Avrebbe riferito di abitare in città, ospite di alcuni parenti di casa a San Polo, ma i controlli hanno fatto emergere tutt'altro scenario. 

Il 42enne risultava infatti intestatario di un contratto d'affitto a Collio: i militari hanno quindi deciso di perquisire l'abitazione, all’interno della quale è stato rinvenuto un vero e proprio deposito di stupefacente. Dietro ad un armadio della camera da letto sono stati trovati circa 16 kg di hashish, già divisa in panetti e, nel cassetto di un comodino, circa 250 grammi di cocaina, in gran parte suddivisa in dosi pronte allo smercio.

Per il 42enne sono quindi nuovamente scattate le manette: dopo aver trascorso una notte in camera di sicurezza, martedì mattina è stato giudicato mediante rito direttissimo, nel corso del quale è stato convalidato l’arresto e disposta la detenzione a Canton Mombello.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

  • Lo spioncino digitale per la porta di casa

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Maltempo, non è finita. L'allerta della Protezione Civile: "In arrivo vento e forti temporali"

  • Orrore in reparto: ragazza di 19 anni si dà fuoco e muore avvolta dalle fiamme

Torna su
BresciaToday è in caricamento