Allarme pantera: nuovo avvistamento a Collebeato

Il grosso felino è stato visto aggirarsi nella zona agricola di Collebeato, nel primo pomeriggio di lunedì 5 ottobre. Ricerche affidate ai Carabinieri di Concesio e ad un veterinario dell'Asl. Allertati gli organi competenti: prefettura e Guardia Forestale

Immagine d'archivio

COLLEBEATO. Alessandra non ha dubbi: l'animale che ha visto muoversi quatto quatto tra le sterpaglie, lo scorso lunedì, è una pantera.  Il felino è stato avvistato in località Villa di Sopra, nelle vicinanze dell'ex monastero di Santo Stefano. La zona agricola e boschiva è meta di runner e amanti delle passeggiate. 

Pantera del Sebino:
"Credevo di aver comprato un gatto gigante" 

"Ero in camera da letto e stavo interrogando mio figlio per i compiti della scuola, quando guardando fuori dalla finestra ho visto un animale di grossa taglia e di colore nero che si muoveva piano piano tra le sterpaglie - racconta la donna -. In un primo momento ho pensato che si trattasse del mio cane (un labrador di colore scuro), poi ho guardato meglio e ho notato che aveva le classiche movenze da felino. Ero sorpresa e spaventata: ho chiamato i miei figli e mio nipote, in cerca di conferme e anche loro sono rimasti sbigottiti da quanto stava accadendo. Ho capito subito che non si trattava di un gatto da un particolare: l'animale che si stava spostando con cautela a 40 metri di distanza dalla mia finestra aveva una coda lunghissima, tanto da toccare terra e risalire formando un ricciolo. Insomma, la classica coda delle pantere."

Immediata è partita la chiamata al 112 e sul posto è arrivata una gazzella dei Carabinieri di Concesio. Le prime ricerche, condotte nelle vicinanze da pochi uomini, si sono rivelate infruttuose, perché l'animale nel frattempo si era allontanato. Ma la segnalazione di Alessandra non è stata archiviata. Nei giorni seguenti, i militari e un veterinario dell'Asl hanno fatto altri sopralluoghi a caccia di tracce del passaggio del felino. 

Al momento non c'è alcun riscontro circa la  presenza del felino - fanno sapere i Carabinieri -  ma la segnalazione di Alessandra è stata ritenuta attendibile, tanto che sono stati allertati tutti gli organi competenti: dalla Prefettura alle Guardia Forestale. Il veterinario dell'Asl incaricato del caso, da noi contattato, ha ribadito la sua volontà di mantenere il massimo riserbo sulla vicenda per non creare allarmismo. Non si esclude l'ipotesi che possa trattarsi dello stesso felino avvistato a fine luglio alle Torbiere di Iseo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

Torna su
BresciaToday è in caricamento