Cronaca

Senza mascherina: insultano i vigili, bruciano le multe e filmano tutto

Il giovane, un 20enne, è stato denunciato per diffamazione aggravata. "Tanto lo fanno tutti", avrebbe detto per giustificarsi

A spasso per il paese, ma senza avere uno dei validi motivi stabiliti dal Dpcm del 3 novembre. Non solo: quando i tre ragazzi sono stati fermati dalla Locale del Montorfano avevano pure la mascherina abbassata ed è quindi scattata la sanzione amministrativa prevista in questi casi. Ma i giovani non l'hanno affatto presa bene: proprio mentre gli agenti compilavano il verbale, uno dei tre ha estratto lo smartphone per filmare la scena e ha cominciato a inveire pesantemente contro di loro.

Una raffica di insulti, offese e parolacce indirizzati non solo ai due vigili presenti: bersaglio delle frasi ingiuriose era l'intero corpo di Polizia Locale. E non è finita qui: nel filmato, poi pubblicato sui profili social del giovane, si vedono anche gli amici dare fuoco ai verbali, gettando i resti a terra.

È successo nei giorni scorsi a Coccaglio, lungo via Francesca. Il 20enne che ha pubblicato il video denigratorio è stato individuato e poi convocato al comando del copro intercomunale del Montorfano. Durante il colloquio si sarebbe pentito delle sue azioni e avrebbe chiesto scusa agli agenti. "Tanto lo fanno tutti", così avrebbe giustificato la pubblicazione del video denigratorio.

Ma le scuse, e la cancellazione del filmato, non sono bastate per evitare ulteriori conseguenze: oltre alla multa per la violazione delle norme del Dpcm nei confronti del 20enne è scattata una denuncia per diffamazione aggravata. E non è andata meglio agli amici: a loro è stata comminata una seconda sanzione per aver sporcato la strada gettando a terra i resti dei verbali dati alle fiamme. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza mascherina: insultano i vigili, bruciano le multe e filmano tutto

BresciaToday è in caricamento