menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cocaina al bar, in casa droga nascosta in bagno e in camera da letto

Nella serata di martedì 5 dicembre, una pattuglia della Locale ha controllato i movimenti sospetti di un 39enne di origine marocchina, che entrava ed usciva da un locale nei pressi di via Milano, notoriamente frequentato da pusher. L’uomo, alcuni anni fa, era stato arrestato per la detenzione di diverse dosi di cocaina e, successivamente, sottoposto alla misura della custodia cautelare in carcere: purtroppo il “vizio” dello spaccio non sembra essergli passato.

Residente in zona, il marocchino è stato visto uscire dal bar in compagnia di alcune persone già note alle forze dell’ordine come consumatori abituali di stupefacenti. Attorno alle 20, gli agenti lo hanno fermato e si sono recati nella sua abitazione. Nella tasca di un giubbino, posto all’interno dell’armadio della camera da letto, sono stati trovati 1.200 euro e un mattoncino di hashish del peso di quasi 32 grammi, mentre, dentro un borsello, erano stati nascosti altri 200 euro. Nel bagno dell’appartamento, sotto il tappo di una bomboletta spray, hanno poi scoperto anche un sasso di cocaina del peso di quasi 7 grammi.

Mentre lo stavano accompagnando in caserma, i poliziotti hanno visto lo straniero intento a disfarsi di un fazzoletto di carta, spingendolo con i piedi sotto il sedile anteriore destro. All’interno erano state riposte 12 dosi di cocaina del peso totale di circa due grammi e mezzo. Il 39enne è stato quindi arrestato e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento