Oltre al mattone, la cocaina: in manette un imprenditore 47enne

In manette un imprenditore bresciano, originario di Angolo Terme, beccato dai Carabinieri di Imperia con 15 grammi di cocaina purissima. Da qualche mese lavorava in Liguria

Dalla Valcamonica alla Liguria, un po’ per lavoro, e un po’ per ‘svago’. In manette un imprenditore di 47 anni originario di Angolo Terme, ‘beccato’ dai militari nel corso di un controllo di routine: nella sua auto infatti sono stati rinvenuti ben 15 grammi di cocaina purissima (valore di mercato: 4.000 euro), pronta da tagliare e da spacciare.

Ad insospettire i Carabinieri il suo eccessivo nervosismo: fermato ad un comune posto di blocco, non è riuscito a nascondere l’agitazione, e dalla successiva perquisizione è dunque emerso l’ingente quantitativo di droga.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’uomo da qualche mese faceva la spola tra Brescia e Imperia: stava seguendo da vicino la ristrutturazione di una palazzina, in centro storico a Bordighera, con la sua impresa edile. Non solo mattone però per il 47enne camuno, che ora deve rispondere di accuse come detenzione e spaccio di stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

  • Bimba travolta e uccisa sulle strisce: l'automobilista si è costituito

  • Tetti distrutti, auto schiacciate dagli alberi: i 20 minuti d'inferno della tempesta

Torna su
BresciaToday è in caricamento