menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si sente male in campeggio, muore sotto gli occhi di amici e familiari

Non c'è stato niente da fare, purtroppo, per il turista di 52 anni della provincia di Varese che domenica sera si è sentito male in un campeggio di Clusone

Nel disperato tentativo di salvargli la vita era stato fatto decollare anche l'elicottero da Brescia: ma non c'è stato niente da fare, purtroppo, per il turista originario della provincia di Varese che domenica sera si è sentito male in campeggio, in località Fiorine a Clusone, a pochi chilometri dal confine bresciano.

Si è accasciato a terra sotto gli occhi di amici e familiari, probabilmente a causa di un malore di natura cardiaca. A nulla è servito il pronto intervento da parte dei soccorritori intervenuti sul posto, a seguito di segnalazione alla centrale operativa.

Inutili i tentativi di rianimarlo

Oltre all'elicottero, come detto decollato da Brescia, avevano raggiunto il camping anche gli operatori dell'automedica e i volontari della Croce Blu. Nonostante sia stato rianimato a lungo con il defibrillatore, il suo cuore non ha più ripreso a battere. Tutto è successo in pochi e drammatici minuti, poco prima delle 22.

E' il secondo varesino che ha perso la vita in questo triste weekend: all'alba di lunedì, a seguito di un pauroso incidente domenica pomeriggio a Capovalle, si è spento in ospedale anche il 64enne Daniele Pagani, residente a Gorla Minore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento