menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evade dai domiciliari a Roma: si rifugia in campeggio sul lago di Iseo

Il 5 agosto scorso era evaso dalla capitale: ha preso con sé la compagna ed i tre figli, rispettivamente di 7 mesi, 2 anni e 4 anni, e si è rifugiato in un campeggio a Clusane, sul lago di Iseo

I carabinieri della stazione di Rezzato hanno arrestato un ragazzo romano di 23 anni che era agli arresti domiciliari a Roma per lesioni gravissime nei confronti della compagna di vent'anni. Il 5 agosto scorso era evaso dalla capitale: ha preso con sé la compagna ed i tre figli, rispettivamente di 7 mesi, 2 anni e 4 anni, e si è rifugiato in un campeggio a Clusane, sul lago di Iseo. Ad identificarlo sono stati i militari di Rezzato. Una volta intercettato avrebbe risposto di essere scappato perché era molto legato ai figli, e con loro quindi ha deciso di nascondersi in tenda. Nel frattempo i bambini sono stati affidati alla moglie che si trova a casa della suocera, a Rezzato.

Ci è voluta una settimana per rintracciarlo; era uscito dal carcere il 3 agosto, il 5 agosto è evaso: secondo i carabinieri aveva quindi già pianificato di passare qualche giorno di vacanza con la famiglia. E' stato localizzato per strada e la svolta pare sia stato un trasferimento di denaro intercettato. La segnalazione era arrivata a Brescia dai militari di Roma che temevano un sequestro, ma in realtà, secondo i carabinieri di Brescia, la moglie, seppur succube, era consenziente. Il giovane è ora in carcere a Brescia, accusato di evasione.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia è zona arancione: tutte le regole in vigore da domani

Coronavirus

Dati sbagliati dalla metà di ottobre: così la Lombardia ha "sballato" i conti

Coronavirus

Covid: 43 casi in una settimana, in paese è allerta massima

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento