Cronaca

In ospedale l'anestesia che non ti aspetti: via libera al gas esilarante

Novità per le future mamme, al Città di Brescia: non solo epidurale, tra gli anestetici in uso anche il protossido d'azoto, noto ai più come gas esilarante. Per i medici si tratta di un mix perfetto

La novità della stagione, per tutte le future mamme: presentata in occasione della Giornata Internazionale dell'ostetrica, riguarda il reparto di Ostetricia e Ginecologia dell'istituto Città di Brescia. Si tratta di un nuovo anestetico inalatorio: il protossido d'azoto, noto ai più come gas esilarante. Lo scrive il Giornale di Brescia.

Sarà messo a disposizione delle partorienti: il gas, miscelato infatti in parti uguali con l'ossigeno, ha un effetto analgesico, anti-ansia e addirittura euforizzante. Un mix perfetto: agisce sul sistema nervoso centrale stimolando la produzione di endorfine. E dunque di relax.

Secondo quanto riportato da Michele Tarantini, responsabile del reparto al Città di Brescia, il protossido d'azoto può essere considerato una validissima alternativa all'epidurale.

Non solo: grazie ad apposita valvola, il suo “flusso” può essere regolato direttamente dalla paziente. Senza danni: il gas svanisce rapidamente, senza lasciare tracce “pesanti” nell'organismo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In ospedale l'anestesia che non ti aspetti: via libera al gas esilarante

BresciaToday è in caricamento