Travolto da una valanga, muore in ospedale: addio a Claudio l'infermiere

Aveva solo 42 anni Claudio Rossi, sposato e padre di due bambini: infermiere e volontario, è morto in ospedale dopo essere stato travolto da una valanga

Claudio Rossi

La tragedia si è consumata mercoledì mattina in Valle Imagna, provincia di Bergamo: è qui che una valanga ha travolto e ucciso Claudio Rossi, infermiere di 42 anni e tra l'altro volontario della VI Delegazione orobica del Soccorso alpino, gli stessi che hanno provato a soccorrerlo e a salvargli la vita. Purtroppo non c'è stato niente da fare: è morto poche ore più tardi in ospedale.

L'allarme è stato lanciato intorno alle 10.30, la zona dell'intervento tra Costa Imagna e Brumano, nella zona della Costa del Palo. La valanga aveva un fronte di 50 metri: insieme a Rossi c'era anche un amico, che è stato solo parzialmente coinvolto. E' stato lui che è riuscito a liberarsi e a chiamare aiuto.

Morto in ospedale poche ore più tardi

La centrale del Soreu ha inviato sul posto l'elisoccorso: due squadre del Soccorso alpino sono state trasportate in quota dalle piazzole di Sant'Omobono Terme e San Giovanni Bianco. Il disperso è stato ritrovato dall'unità cinofila sepolto da oltre 70 centimetri di neve, e con profonde ferite perché sbalzato contro un albero dalla stessa valanga. E' stato trasferito d'urgenza all'ospedale Papa Giovanni di Bergamo, dove poi è deceduto nel primo pomeriggio.

Lascia la moglie Ivana e due figli piccoli

Claudio Rossi abitava alle Ghiaie di Bonate, frazione di Bonate Sopra, con la sua famiglia: lo piangono la moglie Ivana e i figli ancora piccoli Martina e Pietro, di 6 e 3 anni. Aveva dedicato la sua vita ad aiutare gli altri: come detto era un infermiere, dipendente dell'Azienda sociosanitaria Papa Giovanni XXIII e da tanti anni al servizio dell'emergenza-urgenza della provincia di Bergamo. Anche in elicottero e in zone impervie con il Soccorso alpino.

Il commosso ricordo dei colleghi

Grande appassionato di montagna, è stato tradito dai luoghi che tanto amava. In attesa che venga resa nota la data dei funerali, sono tantissimi i messaggi di cordoglio arrivati in queste ultime ore alla famiglia. Tra questi anche la nota dell'Ordine delle professioni infermieristiche di Bergamo: “Siamo attoniti e addolorati nell'apprendere la notizia della scomparsa del collega Claudio Rossi. Era un grande professionista, istruttore preparato, amico leale, scialpinista esperto, amante delle nostre montagne, marito e padre. Le più sentite condoglianze alla famiglia, agli amici e ai colleghi. Coloro che amiamo e che abbiamo perduto non sono più dov'erano, ma sono ovunque noi siamo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione Io Apro: il 15 gennaio ristoranti aperti contro la nuova stretta

  • Ragazzino in ospedale col femore rotto: «È stato il padre di un mio coetaneo»

  • Svolta per entrare in azienda e viene centrato da un'auto: addio a camionista 48enne

  • Cerca di stuprarla nei campi, lei lo morde alla lingua e riesce a scappare

  • Focolaio colpisce alcune famiglie in paese: decine di contagi

  • Orrore in famiglia: guarda video porno e fa sesso con la sorellina di 14 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento