Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Al volante senza patente, fornisce le generalità del cugino: gli costerà cara

Fermato per un normale controllo, ha pensato di farla franca fornendo i dati del parente, ma la Stradale ha capito tutto

Ha pensato di fregare gli agenti, ma qualche incertezza di troppo lo ha tradito. Un camuno 60enne, italiano, è finito nei guai per avere guidato senza patente e per aver fornito false generalità ad una pattuglia della Polizia Stradale. 

I fatti. Mentre viaggiava su una Smart, il 60enne è stato fermato da una pattuglia della Polizia di Darfo Boario Terme a Cividate Camuno. Dopo avere ammesso di non avere con sé la patente di guida, l'uomo ha fornito i dati di un cugino (che la patente invece l'aveva). Qualche incertezza di troppo, durante uno scambio di domande e risposte non convincenti, però lo ha tradito, e gli agenti in un accertamento con la centrale hanno scoperto la menzogna. 

La vicenda si è conclusa con una multa salatissima da 5mila euro, e una denuncia per avere fornito false generalità. Il ritiro della patente no, visto che l'uomo non la possedeva. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al volante senza patente, fornisce le generalità del cugino: gli costerà cara

BresciaToday è in caricamento