rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Viale Sant'Eufemia

Mistero al cimitero: un cuore di sangue sulla lapide del camionista-eroe

Passano le ore e gli inquirenti sembrano a questo punto aver escluso l'ipotesi dell'atto vandalico fine a se stesso: chiunque abbia varcato la soglia del cimitero di Sant'Eufemia sapeva dove dirigersi

Non un atto vandalico sacrilego e fine a se stesso: potrebbe essersi trattato in qualche modo di un gesto d'amore. Anche questa è una pista al vaglio degli inquirenti, impegnati a far chiarezza su quanto accaduto l'altra notte al cimitero di Sant'Eufemia. Le indagini sono affidate alla Questura di Brescia, che ha già messo in campo la Squadra Mobile e la Polizia Scientifica.

Al vaglio degli investigatori anche le immagini di videosorveglianza, all'ingresso e all'uscita, ma anche quelle tracce di sangue trovate un po' dappertutto. Su questo indagano i poliziotti, sul fatto che quel sangue sia stato concentrato in particolare sulla tomba di Giampiero Miglio, camionista eroe morto a 58 anni all'antivigilia di Natale di due anni fa.

Morì a bordo del suo camion, riuscendo comunque a mantenere il mezzo in linea retta ed evitare che l'incidesse coinvolgesse altre persone. Sulla sua lapide, vicino alla sua foto, è stato disegnato un cuore (a quanto pare con il sangue), una sola parola leggibile – “Pigia”, forse un soprannome – e altro che al momento non è stato ricostruito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mistero al cimitero: un cuore di sangue sulla lapide del camionista-eroe

BresciaToday è in caricamento