Solleva il figlioletto dalla culla, mamma si accorge che è morto

Il dramma in una villetta a Cigole. Sul posto il 118, ma per il piccolo di soli tre mesi non c'è stato nulla da fare. Si è trattato di un decesso naturale

La mamma lo ha sollevato dalla culla di buon mattino, per prenderlo in braccio e svegliarlo: solo allora si è accorta che il figlioletto Francesco non respirava più. Allertato il 118, i medici hanno cercato in tutti i modi di rianirmalo, ma per il piccolo non c'è stato nulla da fare.

Il dramma si è consumato la scorsa settimana a Cigole, in una villetta al confine con Manerbio dove abitano Vito e Maria, di 24 e 23 anni, che ora disperati piangono la scomparsa del loro bambino nato ai primi di agosto.

Sul corpicino non sono stati rilevati segni di violenza o traumi compatibili con una caduta: un decesso naturale avvenuto nel corso della notte. Viene chiamata "Sindrome della morte improvvisa del lattante" (SIDS, Sudden Infant Death Syndrome), un fenomeno che non trova ancora alcuna spiegazione presso la comunità scientifica e che - in età compresa fra i 2 e i 4 mesi - resta la principale causa di morte tra i bambini sani: solo in Italia si registrano 300 casi ogni anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zone gialle, arancioni e rosse, cosa succede il 6 dicembre: c'è attesa per la Lombardia

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Ragazza di 13 anni scomparsa con l'amica, madre disperata: "Torna a casa amore mio"

  • Si compra la cocaina con i soldi delle multe: sospeso agente della Locale

  • Tragico incidente: Valeria Artini, promessa del volley, muore a 16 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento