Alla parrocchia servono soldi: via libera ai gratta e vinci in chiesa

Succede a Cigole, comune della bassa bresciana. L'iniziativa è stata lanciata dal parroco don Abramo Camisani per cercare di rimpinguare i conti della parrocchia

Gratta e vinci (immagine repertorio)

Gratta e vinci al posto delle offerte. È la singolare iniziativa lanciata da don Abramo Camisani parroco di Cigole, comunità della bassa bresciana, per cercare di risolvere i problemi finanzieri della parrocchia di San Martino.

Niente più spiccioli nel cestino delle offerte, via libera a «Miliardario» e «Turista per sempre», con l’auspicio che la Provvidenza veda meglio della «Dea bendata». La parrocchia si trova in difficoltà finanziarie: deve fare i conti con un asilo, il tetto di una chiesetta da sistemare e con un oratorio a cui servono urgenti lavori. Le uscite sono tante e così per cercare di rimpinguare le casse della della parrocchia il prete ha chiesto un pizzico di fortuna ai suoi fedeli.

La campagna, promossa con gli slogan «Gratta e vinciamo» e «tentar non nuoce», è stata accolta con entusiasmo dalla comunità. I biglietti della lotteria istantanea saranno raccolti durante la festa della consacrazione della chiesa parrocchiale. Ai fedeli non resta che incrociare le dita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutta la Lombardia zona rossa fino al 27 novembre: poi cosa succede

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Covid: 10 morti e 256 positivi, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Oggi conferenza Stato-Regioni: si spera per Brescia zona arancione

Torna su
BresciaToday è in caricamento