Cronaca Via Roma, 2

Alla parrocchia servono soldi: via libera ai gratta e vinci in chiesa

Succede a Cigole, comune della bassa bresciana. L'iniziativa è stata lanciata dal parroco don Abramo Camisani per cercare di rimpinguare i conti della parrocchia

Gratta e vinci (immagine repertorio)

Gratta e vinci al posto delle offerte. È la singolare iniziativa lanciata da don Abramo Camisani parroco di Cigole, comunità della bassa bresciana, per cercare di risolvere i problemi finanzieri della parrocchia di San Martino.

Niente più spiccioli nel cestino delle offerte, via libera a «Miliardario» e «Turista per sempre», con l’auspicio che la Provvidenza veda meglio della «Dea bendata». La parrocchia si trova in difficoltà finanziarie: deve fare i conti con un asilo, il tetto di una chiesetta da sistemare e con un oratorio a cui servono urgenti lavori. Le uscite sono tante e così per cercare di rimpinguare le casse della della parrocchia il prete ha chiesto un pizzico di fortuna ai suoi fedeli.

La campagna, promossa con gli slogan «Gratta e vinciamo» e «tentar non nuoce», è stata accolta con entusiasmo dalla comunità. I biglietti della lotteria istantanea saranno raccolti durante la festa della consacrazione della chiesa parrocchiale. Ai fedeli non resta che incrociare le dita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla parrocchia servono soldi: via libera ai gratta e vinci in chiesa

BresciaToday è in caricamento