Lago d'Iseo: Ponte di Christo, l'unico vero pericolo è la "Sarneghera"

Allerta maltempo sul lago d'Iseo: se dovesse piovere, o se peggio dovesse arrivare la "Sarneghera", il ponte di Christo sarà inagibile al pubblico. Il suggerimento dell'Arpa: installare rilevatori per prevedere tutto

Attenti alla tempesta. L'Arpa avvisa di mettersi al riparo in caso di problematiche meteorologiche, dalla tarda primavera agli inizi dell'estate sul lago d'Iseo. Il problema numero uno: la celeberrima “Sarneghera”, il vento che soffia sul Sebino da sud e che porta i temporali. Talmente forte che potrebbe far oscillare (e troppo) l'installazione di Christo The Floating Piers.

Niente di catastrofico, chiaro: ma meglio non correre rischi. E così l'Agenzia Regionale per l'Ambiente avrebbe proposto a Christo e al suo staff di installare una vasta gamma di rilevatori, radar e affini, in grado di poter intercettare la tempesta in arrivo con qualche ora di anticipo, ed evacuare la zona.

Esatto, evacuare: se il lago è troppo mosso sulla passerella non sarebbe da andarci. E lo dicono pure gli stessi organizzatori. Vento e pioggia, due dinamiche forse sottovalutate: ma se invece splenderà il sole, allora splenderà anche l'opera maxima della stagione bresciana, e non solo. Save the date: dal 18 giugno al 3 luglio 2016.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Devi far sesso con me, ma voglio i soldi": si rifiuta, lei lo butta giù dalla finestra

  • Tragico infortunio sul lavoro: morto giovane operaio

  • Da pochi mesi in Indonesia, morto a 42 anni Davide Savelli

  • Emergenza coronavirus: scuole chiuse in tutta la Lombardia

  • E' morto Menec: la sua storica trattoria meta di celebrità e calciatori

  • Coronavirus in Lombardia: 100 persone a rischio, 70 vanno in quarantena

Torna su
BresciaToday è in caricamento