Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Centro / Via San Faustino

Senza licenza e con un dipendente in nero, chiuso un bar di San Faustino

La scoperta durante un controllo straordinario, effettuato gli agenti della  Questura di Brescia con quattro equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Milano, una pattuglia della Guardia di Finanza e una pattuglia della Polizia Locale.

Foto di repertorio

BRESCIA. Un blitz delle Forze dell’Ordine, effettuato nel pomeriggio di venerdì 16 ottobre nelle zone della stazione e di via Milano, ha portato alla chiusura del bar “Ming Box” di via San Faustino. Dai controlli effettuati dagli agenti, la titolare del locale non era in possesso della licenza di somministrazione di alimenti e bevande, inoltre una barista non era stata assunta con regolare contratto di lavoro. 

Serve alcolici a dei ragazzini,
nei guai il Signorvino di Piazza Vittoria

Abbassata la serranda del bar,  sono piovuti i complimenti agli agenti intervenuti sul posto. Alcuni dei residenti della zona si erano, infatti, più volte lamentati del del locale, a loro giudizio mal frequentato. 

Il controllo ha portato anche all’arresto di un cittadino del Gambia classe 1993, trovato in possesso di 2,11 grammi di marijuana e 3,61 grammi di hashish. L’uomo, che ha opposto resistenza al controllo degli agenti, è stato arrestato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e resistenza a Pubblico Ufficiale.

In Questura è stato accompagnato anche un cittadino rumeno del 1966 perché sorpreso con profumi contraffati destinati alla vendita in strada. L’uomo è stato denunciato per ricettazione e detenzione di merce contraffatta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza licenza e con un dipendente in nero, chiuso un bar di San Faustino

BresciaToday è in caricamento