menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Montichiari: il Comune mette i sigilli alla moschea di via Ciotti

L'ordinanza di chiusura è stata firmata dal sindaco Zanola dopo che i rilievi di polizia, vigili del fuoco, Asl e responsabili dell'Ufficio tecnico comunale hanno accertato che il locale non rispettava le norme di sicurezza per poter accogliere un così elevato numero di fedeli

La moschea di Montichiari, allocata in un vecchio bar di via Ciotti, è stata chiusa a seguito di un’ordinanza firmata lo scorso anno dal sindaco Zanola.

Il bar era stato trasformato abusivamente in un luogo di culto. Nulla, al suo interno, è a norma: l’impianto elettrico è guasto e pericoloso, non esiste alcun dispositivo anti-incendio, e l’interno è caratterizzato da una scarsa salubrità dovuta a infiltrazioni d’acqua e umidità.

Da qui la decisione del primo cittadino di mettere i sigilli al locale. Difficile, inoltre, che si possa agire legalmente nei confronti del Comune perché, come detto, la moschea non rispettava nessuna norma di sicurezza prevista dalla legge.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento