Cronaca

Peculato: chiesti sei mesi per l'ex comandante dei Vigili di Brescia

Il Pm Antonio Colonna ha chiesto la condanna a sei mesi per Elsa Boemi, comandante dei Vigili di Brescia tra il gennaio 2007 e il maggio 2008. Avrebbe utilizzato l'automobile di servizio per tornare da Piacenza nella sua casa di Brescia

Avrebbe utilizzato senza averne diritto l'automobile di servizio per andare nella sua casa di Brescia. Per questo motivo il Pm Antonio Colonna ha chiesto la condanna a sei mesi per la comandante della polizia municipale di Piacenza Elsa Boemi, ex comandante dei Vigili di Brescia tra il gennaio 2007 e il maggio 2008.


Imputata di peculato, si è sempre dichiarata innocente. Il pubblico ministero ha sottolineato in aula come la lettera del sindaco Reggi (che ha testimoniato davanti al collegio nella scorsa udienza) non servirebbe, secondo la pubblica accusa, a scagionare la comandante dall'accusa. L'avvocato difensore Paolo Fiori ha invece chiesto l'assoluzione perché il fatto non sussiste. Secondo il legale di fiducia della Boemi sarebbe stato tutto legittimo e l'autorizzazione all'uso dell'auto era assolutamente valida. Il processo è stato rinviato a dicembre per la sentenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Peculato: chiesti sei mesi per l'ex comandante dei Vigili di Brescia

BresciaToday è in caricamento