rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca Centro / Via Moretto

San Bartolomeo, la parrocchia perseguitata: 25 furti in 10 anni

L'ennesimo furto in scena proprio domenica scorsa, durante la messa domenicale: il ladro entra da una porta secondaria e si porta via un'acquasantiera in rame. Nel 2009 don Cretti venne addirittura narcotizzato

Senza pace la chiesa di San Bartolomeo a Brescia, teatro suo malgrado di almeno 25 tentativi di furti, riusciti o meno, in poco più di 10 anni. A lamentare l’ennesima ‘mancanza’ è ancora una volta il parroco di zona, don Angelo Cretti, che in pochi anni ne ha viste “davvero di tutti i colori”.

L’ultima in ordine cronologico nel corso della messa domenicale: chiesa gremita e furfante che si introduce da una porta secondaria, e come se nulla fosse si porta a casa un’acquasantiera in rame.

Pochi mesi fa invece, quando ancora splendeva il sole dell’estate, ad essere ‘visitata’ era stata invece la casa del prete: anche qui, racconta il parroco, “ho perso il conto delle volte in cui sono entrati”.

Sulla vicenda pende una denuncia ai Carabinieri ma, sospirano sconsolati i parrocchiani, non è ancora finita. Innumerevoli infatti gli atti vandalici e i danneggiamenti, e nello storico di San Bartolomeo persino un tentativo di furto in grande stile.

Era il 2009 quando don Cretti venne addirittura narcotizzato, in occasione di un blitz di rapinatori. In quel caso però alla fine andò bene, i ladri vennero messi in fuga dal gruppo di boyscout che rientrava alla ‘base’. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Bartolomeo, la parrocchia perseguitata: 25 furti in 10 anni

BresciaToday è in caricamento