Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca

Pestaggi in casa, stupri e violenza: l'incubo di una giovane donna

Condannato il compagno: per mesi avrebbe abusato di lei tra pestaggi e violenza

E' stato condannato a 8 anni e 2 mesi di reclusione il 50enne bresciano accusato di violenza sessuale, maltrattamenti e lesioni nei confronti di una donna di qualche anno più giovane: i due avrebbero convissuto a lungo insieme, fino alla denuncia della donna, le indagini dei carabinieri e infine l'arresto del compagno. Ora anche condannato (in primo grado) dal tribunale, che non esclude un ulteriore approfondimento per il reato di sequestro di persona.

Una triste storia di disagio

Una storia di disagio: i due avrebbero vissuto a lungo in povertà, spesso consumando alcol o droga, prima a casa della madre dell'uomo e poi in abitazioni improvvisate. E' in questo contesto che si sarebbero consumate le violenze: per l'accusa ci sono stati stupri, botte, vessazioni. Nel silenzio della donna che avrebbe sempre avuto paura.

Fino alla goccia che ha fatto traboccare il vaso, l'ennesimo episodio – probabilmente un pestaggio – che avrebbe convinto la donna a raccontare tutto alle forze dell'ordine. E così è stato. Sono scattate le indagini, gli accertamenti: dai controlli è emersa una situazione complicata, per non dire drammatica. L'uomo è stato arrestato dai carabinieri di Chiari. Poi il processo, e la condanna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pestaggi in casa, stupri e violenza: l'incubo di una giovane donna

BresciaToday è in caricamento