Cronaca

Chiari: «Verifica ambientale dei cantieri della Brebemi»

I gruppi consiliari di minoranza chiedono la convocazione dell' Osservatorio per le Grandi Infrastrutture per la verifica ambientale dei cantieri Brebemi di Chiari nei quali ha operato la ditta Locatelli Spa

Dalla recente inchiesta della procura di Brescia che ha portato all'arresta del numero due lombardo del pdl Nicoli Cristiani sono emerse presunte irregolarità di tipo ambientale nella realizzazione dell’autostrada Brebemi tra cui l’utilizzo di inerti contaminati da sostanze pericolose.

La principale ditta oggetto delle indagini, la Locatelli Spa, ha operato massicciamente in territorio clarense ad importanti lavori su tutto il tracciato compresi gli scavi della barriera di esazione e delle aree di servizio.

I gruppi consiliari di minoranza di Chiari hanno così deciso di chiedere  l'immediata convocazione dell' Osservatorio per le Grandi Infrastrutture del comune al fine di analizzare la situazione dei cantieri Brebemi in relazione alle tematiche ambientali e proporre eventuali iniziative di monitoraggio e controllo, anche in collaborazione con altri enti ed agenzie preposti al controllo ambientale.

La richiesta è stata inoltrata al Presidente dell'Osservatorio Assessore Davide Piantoni e p.c. al Sindaco Senatore Sandro Mazzatorta.
Nella richiesta vengono sottolineate le parole dei Pm: "Appare assai difficile delimitare con precisione i tratti della Brebemi dove ha operato la ditta 'Locatelli geom. Gabriele spa' (...) in assenza di precise indicazioni contenute nel contratto di fornitura stipulato dalla Locatelli con il Consorzio BBM". Certamente nel tratto clarense della Brebemi l’operato della ditta Locatelli è stato notevolissimo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiari: «Verifica ambientale dei cantieri della Brebemi»

BresciaToday è in caricamento