Chiari: la generosità di un paese per le popolazioni colpite dal sisma

Operazione SOS Bondeno: la Città di Chiari interviene in aiuto dei terremotati di Bondeno, nel Ferrarese, attraverso una raccolta di generi alimentari e un mercato di prodotti tipici emiliani previsto per il 9 giugno, i cui proventi saranno devoluti in beneficenza

Parte dai papà del Centro Giovanile 2000 di Via Tagliata una concreta iniziativa di solidarietà in favore delle popolazione colpite dal sisma in Emilia Romagna.

Il “Gruppo RdC” del CG2000 ha attivato, con la generosità di chi vuole intervenire con tempestività per i bisogni della gente sfollata, una raccolta di generi alimentari e non (pasta ed acqua in bottiglia, alimenti in scatola – tonno, carne, piselli - vestiario per anziani, pannolini e pannoloni) da destinare ai cittadini di Bondeno, in provincia di Ferrara.

- Sisma in Emilia: il fenomeno della liquefazione dei terreni


Il Sindaco di Chiari Sandro Mazzatorta ha immediatamente raccolto questa significativa proposta solidale e, attraverso i canali istituzionali, ha contattato il Sindaco di Bondeno Alan Fabbri per individuare il campo-base di raccolta dove trasportare tutto il materiale richiesto.

La raccolta solidale, avviata venerdì 1° giugno, prevede fino a giovedì 7 giugno lo stoccaggio presso il Centro Giovanile 2000 dei generi richiesti ed offerti in dono dai Clarensi con trasporto alla frazione Pilastri di Bondeno già organizzato per sabato 9 giugno.

I mezzi di trasporto appartengono al CG2000 e all’Associazione  Amici dei Vigili del Fuoco di Chiari con carburante messo a disposizione dal Comune.

La risposta solidale dei Clarensi non si è fatta attendere grazie al passaparola in oratorio, agli avvisi diffusi domenica 3 giugno durante le Messe festive, all'utilizzo dei social network facebook e alla comunicazione realizzata nelle scuole cittadine dall’assessore alle Politiche Scolastiche.

Entro il 7 giugno è possibile integrare i generi alimentari e non richiesti da depositare presso il CG2000 di Via Tagliata. Ma il filo rosso della solidarietà dei Clarensi nell’emergenza per le popolazioni colpite dal sisma in Emilia non finisce qui.

- Commissione nazionale grandi rischi: anche Brescia sotto osservazione
- Brescia, continuano le verifiche post-terremoto. Osservate speciali scuole e chiese

Gli amici del CIESSEU, il Comitato Zona PIP, Comunità di Zona con il patrocinio del Comune ed il supporto delle Botteghe di Chiari, hanno programmato, sabato 9 giugno in Piazza Zanardelli dalle 17.00 alle 22.00, l’Operazione SOS Bondeno con l’allestimento del mercato agroalimentare e la vendita di specialità tipiche emiliane - latticini, ortofrutta, salumi e formaggi: la tipicità dei prodotti è garantita da Stefano Cerutti, presidente dell’Associazione delle Arti Contadine di Bondeno.

Inoltre, durante la serata di sabato 9 giugno, si potrà acquistare al prezzo di 5,00 euro il portachiavi “SOSBondeno” che darà diritto alla degustazione in Piazza Zanardelli dei prodotti tipici emiliani oltre all’assaggio della porchetta offerta dagli amici del CIESSEU. Il ricavato delle iniziative solidali verrà interamente devoluto in favore del Comune di Bondeno.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione Io Apro: il 15 gennaio ristoranti aperti contro la nuova stretta

  • Lombardia zona rossa dal 17 gennaio, le regole: cosa si può fare e cosa no

  • Orrore in famiglia: guarda video porno e fa sesso con la sorellina di 14 anni

  • Cerca di stuprarla nei campi, lei lo morde alla lingua e riesce a scappare

  • Iveco parlerà cinese? Offerta miliardaria per lo storico marchio, Brescia trema

  • Una tragedia immensa: il piccolo Alberto ucciso da un tumore a soli 5 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento