menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Segnano col portiere avversario a terra, poi fanno autogol per rimediare

Bel gesto da parte della squadra di calcio giovanile: su suggerimento dell'allenatore i ragazzi hanno provocato un'autorete per pareggiare i conti

Hanno siglato una rete col portiere avversario a terra per uno scontro di gioco. Anziché esultare, hanno accolto il suggerimento del proprio allenatore e hanno fatto un'autorete. La bella storia arriva dalla provincia di Bergamo, ma ha come protagonista una squadra di Chiari. 

La storia. Domenica scorsa la Samber 84, squadra dell'oratorio San Bernardino di Chiari, nella quale militano ragazzi nati negli anni dal 2002 al 2004, giocava in trasferta contro il Comonte di Seriate (BG). A fine primo tempo la gara vedeva in vantaggio gli ospiti per due reti a uno, ma a inizio ripresa i padroni di casa hanno agguantato il pareggio. A metà del secondo tempo, sugli sviluppi di un calcio d'angolo il portiere bergamasco si è scontrato con un giocatore avversario, finendo a terra quando la Samber realizzava il terzo gol, convalidato dall'arbitro. Mentre gli ospiti festeggiavano il gol, dagli spalti i tifosi locali si lamentavano dell'accaduto: l'allenatore della Samber, Piergiorgio Massetti, senza esitazione ha chiesto ai suoi di pareggiare i conti facendo immediatamente un'autorete. Seppur alcuni giocatori non fossero d'accordo, il ragazzo che già aveva realizzato i due gol per la Samber ha preso palla ed ha eseguito l'ordine del proprio mister, trotterellando verso la propria porta con la palla, riportando le squadre in parità sotto uno scroscio di applausi da parte del pubblico. 

Una volta ripreso il gioco, la Samber ha iniziato a macinare gioco fino alla rete decisiva, realizzata da un ragazzo appena entrato in campo. Le festa negli spogliatoi è stata particolarmente sentita: oltre alla gioia per la vittoria i ragazzi di mister Massetti hanno ricevuto un applauso sincero da parte degli avversari, del pubblico e dei responsabili della società. Fra molti anni questi ragazzi si ricorderanno ancora di questo bel gesto di sport. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento