Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Via San Bernardo

«Mi butto sotto un treno»: salvata in extremis dalla Polstrada

È successo a Chiari. Protagonista del fatto una donna di 34 anni di Verona. I poliziotti l'hanno trovata dopo un'ora e mezza di ricerche

Binari (immagine repertorio)

Prima la chiamata alla madre e la confessione: «Mi butto sotto un treno». Poi il salvataggio, da parte della polizia stradale. È finita per il meglio la giornata di una ragazza di 34 anni che voleva farla finita suicidandosi sui binari della ferrovia di Chiari.

La donna,una 34enne di Verona, aveva telefonato alla madre dicendole che voleva farla finita. La donna ha subito allertato la polizia. Gli agenti sono intervenuti rintracciandola in un casolare nei pressi della linea ferroviaria. Una lunga ricerca, durata oltre un'ora e mezza.

La giovane è stata rassicurata dai poliziotti che l'hanno convinta a desistere dai propri intenti. Successivamente ha rifiutato le cure mediche. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Mi butto sotto un treno»: salvata in extremis dalla Polstrada

BresciaToday è in caricamento