Cronaca

Ladri scatenati tra Chiari e Roccafranca, i residenti: "Siamo sotto assedio"

Weekend da dimenticare tra Chiari e Roccafranca: in pochi giorni puntate e svaligiate abitazioni, un’officina e un bar, perfino la chiesa di San Bernardo. E i cittadini raccolgono le firme per chiedere investimenti sulla sicurezza

Blitz in notturna nella chiesa di San Bernardo, a Chiari: i malviventi hanno rubato qualche calice, oggetti sacri che brillavano d’oro. Tutto sommato un bottino magro, ma accompagnato da una devastazione indelebile: i banditi hanno sfondato la porta d’ingresso a martellate, distruggendo anche le porte interne e i serramenti. Lo scrive BresciaOggi.

Danni per migliaia di euro, e la rabbia ormai diffusa tra i cittadini del paese. Ma che va oltre confine: se a Chiari infatti si contano numerosi furti (anche solo tanti) in villa e in casa, a Roccafranca qualche sera fa è stato svaligiato il bar Tropical. Era la notte tra mercoledì e giovedì, pare che la banda in azione abbia visitato anche diverse abitazioni.

Sempre a Chiari invece il furto nell’officina meccanica Facchetti di Via Rudiano. I ladri sarebbero entrati da una finestra: una volta trovato un varco avrebbe poi rubato addirittura tre automobili, una a testa. E in paese i cittadini stanno raccogliendo le firme per chiedere al sindaco di investire in sicurezza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri scatenati tra Chiari e Roccafranca, i residenti: "Siamo sotto assedio"

BresciaToday è in caricamento