rotate-mobile

Ennesimo scempio ambientale: strage di pesci nella roggia

Decine di pesci morti nel canale che attraversa il paese

Una moria diffusa di pesci: se ne conterebbero almeno decine tra quelli che popolano la roggia Castrina di Chiari, in pieno centro al paese. I video e le fotografie (© Gatta/Bresciatoday.it) lasciano ben poco spazio all'immaginazione. 

L'allarme è stato lanciato da alcuni cittadini, nella mattinata di lunedì 20 marzo: la seriola si era improvvisamente riempita di pesci morti. Subito allertata anche l'amministrazione comunale, che si è attivata mobilitando le autorità competenti: i carabinieri del Nucleo forestale, i vertici del Consorzio di bonifica Oglio Mella, che gestisce il corso d'acqua, e l'ufficio provinciale di Ittiologia. 

Effettuati i sopralluoghi e i rilievi, si attendono ora i risultati delle analisi sui campioni prelevati per chiarire se la moria sia dovuta allo sversamento di qualche sostanza inquinante nella roggia o al basso livello d'acqua, come ipotizzato dal Consorzio di bonifica. Non è un episodio isolato: già sabato mattina decine di pesci morti erano stati segnalati nella seriola Vecchia che attraversa la campagna di Chiari. 

Si parla di

Video popolari

BresciaToday è in caricamento