Dimessa dall'ospedale, ha un infarto a casa: giovane mamma in fin di vita

Sono gravissime le condizioni della donna di 42 anni che una volta dimessa dall'ospedale di Romano si è sentita male a casa, colta da infarto

Non si sarebbero accorti delle sue gravi condizioni cardiache e l'avrebbero rimandata a casa: è qui che la donna si sarebbe poi sentita male, colpita d'infarto. Una giovane madre di origini rumene, Mariana Tansie Serban, ma residente da anni a Cividate al Piano, provincia di Bergamo, è ora in fin di vita all'ospedale di Chiari: secondo una prima ricostruzione, si era presentata all'ospedale di Romano di Lombardia, lamentando dolori al braccio e al petto.

Dopo una prima e sommaria serie di controlli, la 42enne è stata dimessa: una volta arrivata a casa è arrivato anche il malore, appunto un infarto. In seconda battuta è stata ricoverata d'urgenza al nosocomio di Chiari. Le sue condizioni sono gravissime, la sua vita è appesa a un filo.

La dirigenza sanitaria dell'ospedale di Romano, che fa capo all'Asst di Treviglio, ha già annunciato di aver aperto una commissione d'inchiesta interna, per verificare eventuali responsabilità di medici e personale curante. Anche i familiari della donna, che intanto sperano si salvi, tramite un legale annunciano una futura denuncia. La donna è sposata con Petre, 48 anni, e madre di tre giovani figli, di età compresa tra i 18 e i 26 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento