menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Un escavatore lo investe e gli schiaccia una gamba: grave operaio

L’infortunio nel tardo pomeriggio di mercoledì: l’uomo, un 38enne di Chiari, è stato soccorso dall’eliambulanza e ricoverato d’urgenza all'ospedale di Trento.

Un operaio bresciano di 38 anni è stato ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Santa Chiara di Trento, a causa di un brutto infortunio sul lavoro. La dinamica di quanto accaduto è ancora al vaglio delle autorità: stando ad una prima ricostruzione, pare che il lavoratore sia rimasto schiacciato sotto un escavatore mentre lavorava in un cantiere per la posa delle tubature del metano.

La dinamica dell’infortunio

L’infortunio è avvenuto a Pieve di Bono, comune della Valle del Chiese: il 38enne - di casa a Chiari e dipendente di una ditta bresciana -  stava effettuando alcuni scavi per la posa del metanodotto insieme ad alcuni colleghi: è stato investito dal mezzo usato per scavare, guidato da un altro operaio, che non l'aveva visto. La gamba del 38enne sarebbe rimasta schiacciata sotto la macchina operatrice. 

I soccorsi

Immediato l’allarme: sul posto, in pochi minuti, sono sopraggiunte un'ambulanza dei volontari di Storo e una squadra dei Vigili del Fuoco di Pieve di Bono. Viste le gravi condizioni del lavoratore, è stata inviata anche l’eliambulanza, che ha poi trasportato il 38enne all’ospedale di Trento. 


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento