menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Macabro ritrovamento: sui binari della ferrovia il cadavere di un uomo

Shock in stazione a Chiari: di fianco ai binari della Milano-Venezia è stato recuperato il cadavere di un uomo in avanzato stato di decomposizione

Macabro ritrovamento sui binari della ferrovia Milano-Venezia, poco lontano dalla stazione di Chiari e in direzione Brescia: giovedì mattina è stato recuperato il cadavere di un uomo in avanzato stato di decomposizione. Potrebbe trattarsi di un cittadino straniero, probabilmente senza fissa dimora: ma al momento è soltanto un'ipotesi, perché il corpo non è ancora stato identificato.

L'allarme è stato lanciato dal passeggero di un treno che avrebbe notato qualcosa di strano, di molto strano dal suo finestrino: mentre il convoglio era in movimento avrebbe riconosciuto la sagoma di un corpo umano, e quindi subito allertato il 112 e le forze dell'ordine. Sul posto medici e operatori sanitari, che hanno provveduto al trasporto del corpo in obitorio.

Già disposta l'autopsia

La salma è a disposizione dell'autorità giudiziaria, che ne ha già disposto l'esame autoptico per sapere quando e come è morto. I rilievi sono stati affidati alla Polizia ferroviaria: sembrerebbe già esclusa ogni ipotesi di morte violenta, non essendoci in tal senso alcun segno sul corpo. Dunque niente aggressioni né tanto meno un tragico investimento sui binari: sarebbe deceduto per cause naturali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento