rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Chiari

Maxi-metanodotto, al via i lavori: tubi tra i paesi per 13 chilometri e mezzo

Sono partiti da Chiari i lavori del maxi-metanodotto della Snam: tubi di quasi metro per 13 chilometri e mezzo, fino a Travagliato

Del maxi-metanodotto se ne parla ormai da più di 15 anni: studi di fattibilità, tavole, osservazioni, progetti definitivi ed esecutivi, consigli comunali, assemblee. Ma adesso è la volta del cantiere, quello vero: hanno preso il via da pochi giorni i lavori di realizzazione del nuovo metanodotto interrato della Snam, la Società nazionale metanodotti controllata per oltre il 30% dalla Cassa depositi e prestiti, con più di 3mila dipendenti e un fatturato di circa 3 miliardi di euro.

I lavori si stanno muovendo da Chiari, dove l'area interessata dal cantiere sfiora i 90mila metri quadrati, per intenderci come una decina di campi da calcio: i tubi, dal diametro di quasi un metro, proseguiranno poi per oltre 13 chilometri e mezzo, di cui 4,5 in territorio clarense, attraversando i paesi di Berlingo, Castrezzato, Lograto, Rovato e Travagliato tra cui 181 proprietà private. Il cantiere sarà largo quasi 30 metri.

I terreni sono in gran parte agricoli: i proprietari non verranno espropriati, ma dovranno conscedere una servitù di passaggio con sostanzioso indennizzo fin quando non si potrà ricominciare a coltivare. E una volta passato il tubo, i terreni agricoli dovranno rimanere tali: il metanodotto, infatti, funziona come un vincolo che impedirà future lottizzazioni. Il cantiere avviato in questi giorni è il secondo lotto dell'opera che è partita in realtà da Mornico al Serio, per 11,5 chilometri fino a Chiari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi-metanodotto, al via i lavori: tubi tra i paesi per 13 chilometri e mezzo

BresciaToday è in caricamento