Cronaca piazza del granaio

Follia in centro: furibonda lite a colpi di sassi, poi l'inseguimento

Ad evitare il peggio il tempestivo intervento di una pattuglia dei carabinieri

Foto di repertorio

Una lite scoppiata fuori da un bar ha rischiato di degenerare nel sangue. Ad evitare il peggio, il tempestivo intervento dei carabinieri. Prima la sassaiola, poi l'inseguimento a piedi per le vie del centro del paese: tutto sotto gli occhi impauriti dei passanti. 

È la cronaca minima di quanto accaduto nel pomeriggio di lunedì a Chiari, tra piazza del Granaio e la stazione ferroviaria. Protagonisti due uomini, uno italiano e l'altro straniero: le scintille tra i due sarebbero scoppiate per futili motivi fuori da un locale. All'origine del diverbio, un presunto raggiro commesso da uno dei due contendenti.

Dalle parole agli insulti, infine la sassaiola. I due si sarebbero lanciati alcune piccole pietre - pare dei sampietrini - raccolti per strada. Per fortuna nessun passante è stato coinvolto nello scontro.

La coppia di litiganti si sarebbe poi spostata nella zona della stazione, dove è stata raggiunta e bloccata da una pattuglia del Radiomobile di Chiari: i militari hanno messo fine alla zuffa e identificato i due uomini. Per loro, al momento, nessuna conseguenza: se lo riterranno opportuno, saranno loro stessi a presentarsi in caserma per sporgere querela. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Follia in centro: furibonda lite a colpi di sassi, poi l'inseguimento

BresciaToday è in caricamento