rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cronaca Chiari

Stroncato da un malore improvviso, tutto il paese piange il "suo" pasticcere

Gaetano Corneo ha gestito per decenni la Pasticceria San Faustino di Chiari

Mani abili e veloci, sempre pronte a impastare le prelibatezze  della tradizione bresciana, e un grande sorriso per accogliere i clienti della storica pasticceria San Faustino. Gaetano Corneo - per tutti 'Nino' - lo conoscevano davvero tutti a Chiari: è stato il pasticcere di uno dei più caratteristici e noti negozi di dolciumi della cittadina franciacortina, una vera e propria istituzione per i tanti golosi bresciani, ma pure bergamaschi e milanesi.

Si è spento nei giorni scorsi, tradito da un malore improvviso. Aveva 84 anni, quasi tutti trascorsi tra il laboratorio e il bancone della pasticceria di via Lunghe, specializzata - e apprezzata - soprattutto per i mitici lattemiele: bignè inventati nel lontano 1969 proprio da Corneo. Da sempre, insieme alla Torta di Rose, sono un vero e proprio marchio di fabbrica dell'attività, che ha alle spalle oltre 70 anni di storia e ricette segrete, tramandate di generazione in generazione.

Avviata da Davide Perego ed Ernesto Corneo, la pasticceria era poi passata nella mani di Gaetano che, dopo la meritata pensione, aveva lasciato le redini al figlio Paolo e alla nuora Piera. In tantissimi hanno partecipato all'ultimo saluto all'amato pasticciere: la cerimonia funebre si è svolta, venerdì mattina, nel Duomo di Chiari. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stroncato da un malore improvviso, tutto il paese piange il "suo" pasticcere

BresciaToday è in caricamento