Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Chiari

Imprenditore picchiato e minacciato: "Devi darmi 400mila euro"

In manette un 36enne kosovaro di casa a Rovato che dal primo agosto minacciava un 56enne imprenditore edile di Iseo

Avrebbe dovuto versare al suo aguzzino una cifra da capogiro: ben 400 mila euro. Una vicenda che andava avanti dallo scorso primo agosto, quando la vittima, un imprenditore edile di Iseo, è stato avvicinato, con la scusa di commissionargli un lavoro, da un straniero. Dopo averlo portato in un luogo isolato, l'estorsore avrebbe avanzato l'assurda richiesta di denaro cercando di obbligarlo, a suon di pugni, a saldare un debito - inesistente - di ben 400mila euro.

L'imprenditore 56enne ha immediatamente trovato il coraggio di ribellarsi e denunciare l'accaduto ai carabinieri di Chiari. I militari, identificato in poco tempo l'aguzzino, un 36enne kosovaro di casa a Rovato, lo hanno costantemente monitorato, entrando in azione solo quando l'estorsore ha contatto l'imprenditore per farsi consegnare la prima tranche dei soldi: circa 1000 euro.

All'appuntamento, avvenuto nel parcheggio di un centro commerciale di Capriolo, c'erano anche i carabinieri. Nascosti dentro il furgone dell'imprenditore, hanno atteso il momento giusto per intervenire e arrestare in flagranza di reato l'estorsore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditore picchiato e minacciato: "Devi darmi 400mila euro"

BresciaToday è in caricamento