Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Chiari

Occupano una cascina, rubano la corrente e spacciano: due in manette

Arrestati due giovani tunisini, di 18 e 31 anni, entrambi nullafacenti e in stato di clandestinità

I carabinieri della stazione di Chiari, nella mattinata di mercoledì, hanno arrestato due giovani tunisini. Si tratta di un 18enne e un 31enne, entrambi nullafacenti e in stato di clandestinità, accusati dei reati di detenzione illecita di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e furto aggravato di energia elettrica.

I militari li hanno sorpresi in una cascina disabitata di Chiari, durante un controllo mirato degli edifici in stato di abbandono, effettuato insieme ai colleghi delle stazioni di Palazzolo Sull’Oglio e Rovato e al personale dell’Unità Cinofila di Orio Al Serio. 

Durante il blitz, gli uomini dell'Arma hanno scovato 9 grammi di hashish, abilmente nascosta in un anfratto in prossimità della porta d’ingresso della camera da loro occupata. Non solo. Hanno scoperto che i due si erano allacciati abusivamente al contatore dell'Enel, manomettendo dei cavi elettrici e facendo ricorso ad un “by-pass” artigianale. 

Per entrambi sono scattate le manette: dovranno rispondere anche del reato di invasione di terreni ed edifici. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occupano una cascina, rubano la corrente e spacciano: due in manette

BresciaToday è in caricamento