Sul confine arriva una nuova discarica: 20.000 mq per trattare rifiuti organici

Il progetto dell'impianto sul confine tra Chiari e Rudiano: un'area da 20mila metri quadrati in cui verrà trattata la frazione organica dei rifiuti solidi urbani. In altre parole, l'umido

Foto di repertorio

Sul confine tra Chiari e Rudiano un nuovo impianto di smaltimento e trattamento dei rifiuti organici. Una discarica “biologica”: dovrebbe misurare circa 20mila metri quadrati, e già ci sarebbe un'area utile, in località San Giovanni. Non lontano dalla roggia Castellana e dal polo logistico dell'Auchan.

Si tratterebbe di un impianto di smaltimento della frazione organica dei rifiuti solidi urbani: quello che nei bidoncini per la raccolta differenziata viene chiamato Forsu, in altre parole l'umido. Nessun rifiuto speciale quindi, ma solo gli scarti dell'organico di case, ristoranti e aziende.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Un paese fantasma: chiude l'ultimo negozio, a rischio anche l'unico bar

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Dramma in una cascina: trovato morto uomo di 56 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento